Notizie e aggiornamenti

Post in evidenza

Il pianto di un neonato e il disturbo dei condomini

Il pianto di notte del bambino: un “incubo” a occhi (purtroppo) aperti per i neo genitori alle prese con il nuovo arrivato. Ma se mamma e papà sono tenuti a sopportare (con gioia) anche il più insistente dei pianti, non è detto che debbano farlo anche i vicini di casa, disturbati anche loro dalle coliche o dal dentino che sta per nascere. E così, al di là delle espressioni di compiaciuta tenerezza, stampate nell’ascensore o sulle scale, c’è sempre qualcuno che storce il naso. E, magari, nello studio dell’avvocato di famiglia, chiede se, a livello legale, può fare qualcosa? Rivolgersi all’amministratore oppure a un tribunale? La nostra legge tutela i rapporti di buon vicinato; in particolare,

Il lavoratore in nero è equiparato a quello subordinato a tempo indeterminato

Anche se non formalizzato con un contratto e non regolarizzato presso le amministrazioni competenti, il lavoro in nero viene considerato dalla legge come un vero e proprio lavoro subordinato a tempo indeterminato, a tutti gli effetti. Dunque, al lavoratore che abbia svolto attività di fatto spettano gli stessi diritti, garanzie, retribuzioni e tutele previste dall’ordinamento per i dipendenti assunti regolarmente. Per esempio, il licenziamento intimato in forma orale a chi abbia lavorato in nero è considerato illegittimo e non produce effetti, proprio perché esso deve seguire le forme e le modalità previste dalla legge per i lavoratori regolari. Anche le retribuzioni devono essere le stesse.

Pensione a 57 anni sommando contributi di casse diverse

Per ottenere i 35 anni di contributi necessari per pensionarsi a 57 anni con opzione donna si potranno utilizzare i versamenti presenti in tutte le gestioni previdenziali: è questa la novità attualmente allo studio, che dovrebbe essere introdotta col decreto Milleproroghe o Omnibus. Una novità non di poco conto, che dovrebbe consentire di pensionarsi a gran parte delle escluse dal beneficio: la pensione anticipata con opzione donna, difatti, può essere ottenuta solo se si possiedono 35 anni di contribuzione nella stessa gestione; per chi possiede contributi versati in casse diverse, l’unica soluzione è quella di utilizzare la ricongiunzione, che però ha dei costi molto alti. Peraltro, la ric

Equitalia: modulo rottamazione casi di sovraindebitamento

Con definizione agevolata delle cartelle, si intende la procedura comunemente detta della rottamazione dei ruoli attraverso la quale sarà possibile effettuare il pagamento dei soli debiti contratti a causa del mancato pagamento di multe, tasse o ingiunzioni di pagamento, con la sola aggiunta degli interessi legali. Cos’è la rottamazione delle cartelle? La possibilità della rottamazione è stata introdotta dal decreto fiscale collegato alla Legge di bilancio 2017, per conoscere tutte le modalità operative della procedura di rottamazione, per la quale si presenta una scadenza a breve termine per la presentazione della domanda, ti consigliamo di consultare il nostro approfondimento Modulo Equita

Sportello legale per il Terzo Settore (martedì 9 maggio 2017)

Cari amici, vi aspettiamo domani pomeriggio (9 maggio), dalle 15.00 alle 18.00, con il nostro Sportello Legale al servizio del Terzo Settore, presso la sede della Fondazione banco di Napoli/Meridonare (Via dei Tribunali 214). Le attività, inoltre, si svolgono 2 martedì al mese presso la sede di presso la sede della Fondazione banco di Napoli/Meridonare (Via dei Tribunali 2013) e 2 martedì presso la sede di Studio Legale nel Sociale (Via Foria 130 - Napoli) dalle 15.00 alle 18.00. Contattateci attraverso Meridonare oppure: studiolegalenelsociale@gmail.com (cell. 3203119051) Consulta il calendario

BANDO Fondazione con il Sud. Mutualità al Sud - Progettare e sostenere la mutualità territoriale nel

Lo scopo del Bando è di creare, attraverso le esperienze della mutualità territoriale, una nuova cultura della protezione sociale, nonché un modello flessibile e sostenibile, capace di rispondere ai bisogni del territorio. Soggetti beneficiari: partenariati pubblico/privati rappresentativi del Sud, costituiti per almeno il 60% da organizzazioni del terzo settore di diversa natura operative da almeno tre anni nel territorio prescelto; per almeno il 10% da enti pubblici appartenenti alla comunità territoriale; per almeno il 10% da soggetti profit. Il territorio individuato dalla rete dovrà contare su una popolazione di almeno 200.000 persone residenti, distribuite su più comuni. Contributi: ve

Infiltrazioni d’acqua dal terrazzo: chi paga?

Nel caso in cui il terrazzo che copre il palazzo (cosiddetto lastrico solare) sia di proprietà di tutti i condomini e non di uno soltanto, spetta al condominio risarcire i danni da esso procurati agli appartamenti sottostanti, come nel caso di infiltrazioni di acqua per via di una non corretta manutenzione. Dunque se dalla copertura del terrazzo è colata la pioggia sin dentro le mura dell’edificio, la responsabilità ricade sul condominio e il danneggiato potrà presentare la richiesta di indennizzo all’amministratore. È quanto chiarito dal Giudice di Pace di Taranto con una recente sentenza che richiama precedenti simili della Cassazione Il condominio, è vero, non è altro che la sommatoria de

Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • LinkedIn Social Icon
  • Instagram Social Icon

Associazione "Studio Legale nel Sociale" - C.F.   95178690632

Napoli : Via Foria 130 /  Via Kerbaker 86 

e.mail: studiolegalenelsociale@gmail.com 

pec: studiolegalenelsociale@pec.it

Cell. 3203119051 / Fax 1782736452