Progetti e iniziative, in corso, nel sociale 

L'associazione Studio Legale nel Sociale, nei suoi tre anni di vita oltre ad essersi occupata di contenzioso e consulenza  in materia di diritto civile e diritto del lavoro, previdenziale e assistenziale, si è dedicata anche alla tutela degli immigrati e di diverse categorie di soggetti svantaggiati, nell'ambito di varie iniziative progettuali in cui essa è stata partner. Inoltre, ha promosso e coordinato, tra 2014 e il 2015, un corso di formazione in  "Progettazione europea e tecniche per l'accesso ai finanziamenti comunitari" in partenariato con il Dipartimento di Scienze Politiche - Federico II di Napoli e con il quali tutt'ora collabora insieme all'Associazione di Progettisti Europei (APEUR). 
Nell'ultimo biennio, Studio Legale nel Sociale, ha supportato attività di ricerca e di studio promosse dal Dipartimento di Scienze Politiche  dell'Università degli Studi di Napoli Federico II svolgendo attività di promozione sociale sul territorio promosse dall'Istituto Banco di Napoli Fondazione e Fondazione Centro Storico di Napoli 
Attualmente Studio Legale nel Sociale, è impegnata nei seguenti progetti:

PROGETTO "LEALE. LEGALITA' ED EDUCAZIONE"

P.O.R. CAMPANIA FSE 2014-2020

Il progetto mira a realizzare il suo intervento nel territorio del Comune di Casoria, in cui i fenomeni di perdita di valori, delinquenza organizzata e di violenza sono molto diffusi sul territorio specialmente tra le fasce più giovani della popolazione in cui modelli di riferimento deviati hanno un enorme potere attrattivo. le 3 azioni del progetto mirano a costruire una rete interdisciplinare territoriale stabile tesa a promuovere una crescita armonica della personalità dei preadolescenti e degli adolescenti, fornendo loro gli strumenti per operare scelte autonome consapevoli, improntate alla comprensione d al rispetto di sè e degli altri attraverso la costruzione di una alleanza educativa famiglia-scuola-territorio, che partendo dal sostegno e coinvolgimento dei nuclei familiari, nei diversi passaggi evolutivi dei propri figli, ricompatti il tessuto sociale del Comune di Casoria. 

Studio Legale nel Sociale opera in qualità di capofila del progetto.

CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE A NAPOLI "CENTRO STORICO SPRECO ZERO"

Il progetto “Centro Storico Spreco Zero” nasce per volontà del Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Napoli FEDERICO II, l’Associazione Cattolica Lavoratori Italiani (ACLI Campania, sede regionale), l’Associazione Qui Foundation, l’Associazione di promozione Sociale “Studio Legale nel Sociale”, L’Associazione “Friends e Bikers For Africa Onlus” e l’Associazione “Crescere Insieme Onlus” per dar vita ad una serie di interventi volti ad evitare gli sprechi alimentari presenti nel territorio del Centro Storico di Napoli, e trasformarli in risorse per sostenere persone bisognose e famiglie in difficoltà, fornendo loro tutto o parte del fabbisogno quotidiano alimentare necessario a garantire una dieta sana ed equilibrata. Il progetto in questione, intende dare un contributo positivo per una gestione delle eccedenze più efficiente e più responsabile, nei confronti della società e dell’ambiente.

Al contempo, saranno realizzate attività di indagine e di ricerca, attraverso la somministrazione di questionari – ai soggetti che doneranno cibo e a quelli che lo utilizzeranno – per ottenere dati che ci aiutino a quantificare il fenomeno dello spreco nella città di Napoli, al fine di poter sensibilizzare la cittadinanza e le istituzioni.

Saranno organizzati momenti di sensibilizzazione per la collettività e le Istituzione e momenti di informazione per i commercianti che decidano di donare cibo invenduto, su questioni inerenti ad aspetti legali e fiscali. Più nello specifico, verranno messi a conoscenza i commercianti, dei vantaggi fiscali che la Legge prevede per chi decide di donare generi alimentari invenduti.

La prima fase del progetto è stata avviata già nel 2016 nell’area territoriale del Centro Storico di Napoli con risultati sorprendenti sia per la partecipazione da parte dei commercianti del settore alimentari presenti sul territorio, sia per la quantità di cibo invenduto che è stata distribuita da associazioni di settore a persone in gravi difficoltà economiche.

Presentazione del Progetto 

Seminario di presentazione del 26 ottobre 2018

UNA RETE SOCIALE PER I QUARTIERI SPAGNOLI 

Studio Legale nel Sociale, per conto dell'Istituto Banco di Napoli Fondazione ed in collaborazione con la Fondazione Centro Storico di Napoli, è stata impegnata fino al mese di luglio 2016  nella creazione di una rete che coinvolga le organizzazioni non profit che operano nei Quartieri Spagnoli di Napoli. L'obiettivo è quello di dar vita ad una sinergia operativa ed organizzativa nella programmazione e nello svolgimento delle attività in favore degli utenti del territorio. 

UN PONTE OLTRE I MURI DI LET'S THINK 

Progetto dell'Associazione Let's Think, con l'aiuto di "Studio Legale nel Sociale" e "Meridonare".

Il progetto UN PONTE OLTRE I MURI  si propone di realizzazione pratica un ambiziosissimo traguardo.

Lo scopo è infatti quello di trasformare la grande struttura in cemento del ponte della Metropolitana linea 1 di Napoli della fermata Piscinola-Scampia in una colorata opera d’arte. Tale fase è solo lo sbocco naturale di un lunghissimo lavoro di progettazione realizzato dall’associazione Let’s Think iniziato nel 2014, e già messo in pratica durante i laboratori di arte pittorica che hanno coinvolto i minori seguiti dall’associazione. Durante tre giorni di festa il 20-21-22 maggio saranno dipinti circa centocinquanta metri quadri di mura all’accesso della stazione. Da giugno partirà invece la parte più importante del progetto che porterà alla decorazione di tremila metri quadrati di superficie. Writers professionisti che hanno aderito liberamente al progetto e sposano già da tempo i valori condivisi in precedenti esperienze, lavoreranno sui cestelli elevatori messi a disposizione della ANM e tramuteranno uno spazio grigio in un luogo ameno e creativo. Saranno affiancati dai minori che hanno partecipato ai laboratori dell’associazione. Il loro percorso personale si reifica nella pitturazione delle mura: così come cercano di migliorare loro stessi e la loro situazione personale così materialmente tramutano un luogo degradato in un’opera bella e degna di ammirazione.

Alla città di Napoli e agli abitanti del quartiere Piscinola Scampia sarà così consegnata un opera d’arte realizzata senza spendita di denaro pubblico dalla nostra associazione. Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, dichiarerà l’opera bene comune, sancendo anche formalmente la trasformazione di quel luogo in una ricchezza.

Per ulteriori informazioni visita la pagina facebook di OLTRE I MURI.